Dropshipping: vantaggi e possibilità

Il Dropshipping è un modello di vendita che permette al venditore di spedire il prodotto al cliente finale, senza possedere fisicamente la merce.

Nato in America oltre dieci anni fa, il sistema di dropshipping si è velocemente diffuso grazie anche all’ascesa di importanti colossi del mondo delle vendite online, che hanno permesso agli utenti di diventare venditori in pochi semplici passaggi.

Come funziona esattamente il dropshipping?

Nel sistema di dropshipping il venditore non ha un magazzino, fa da tramite, e ogni volta che riceve un ordine da un cliente, lo trasmette al dropshipper (il fornitore o il grossista), che prepara e imballa l’ordine per il cliente, occupandosi anche della spedizione.

Come è facile intuire, questo modello di vendita può essere una soluzione vantaggiosa per tutti i titolare di e-commerce, ovvero i negozi online, che in questo modo non devono sostenere le spese per l’affitto di locali e magazzino, investendo capitali ed energie nella promozione dei prodotti e nel customer care.

Niente più problemi logistici, dunque, perché nel dropshipping ad occuparsi della preparazione, dell’imballaggio e della spedizione delle merci è una parte terza, il cosiddetto dropshipper.

Come avviare un’attività di dropshipping
Per avviare un’attività di dropshipping occorre prima di tutto individuare il tipo di clientela a cui ci si vuole rivolgere e il tipo di prodotto (o i tipi di prodotti) che si intende vendere. Il nostro consiglio è quello di individuare una nicchia e selezionare un mercato non saturo. Fatto questo, bisogna individuare il fornitore di dropshipping. La scelta del dropshipper non deve essere solo basata su un fattore economico, svolgendo egli un ruolo estremamente importante, occorre scegliere anche in base a criteri di affidabilità ed esperienza.

Completati questi passaggi occorre selezionare la piattaforma di vendita: Amazon, eBay o store personale? Nulla vi vieta di aprire un vostro negozio online e diventare allo stesso tempo venditori su Amazon ed eBay.

Nel caso decideste di aprire un vostro store online esistono due possibilità: affidarvi a una società specializzata nella realizzazione di siti internet oppure scegliere una piattaforma online che, dietro pagamento di un canone mensile, vi offre la possibilità di creare, personalizzare e gestire il vostro negozio online, come ad esempio Shopify.

Realizzato il sito e/o aperto il vostro negozio su Amazon e eBay, non dovrete far altro che investire in pubblicità – sui social e su Google – per sponsorizzare il vostro business. 

Quali sono i vantaggi  e gli svantaggi del dropshipping
Come accennato nei paragrafi precedenti, grazie al dropshipping il venditore non deve sostenere costi di struttura (come l’affitto di un negozio e di un magazzino) e può dimenticarsi dell’inventario oltre che di tutti gli aspetti legati alla logistica del prodotto (imballaggio, stoccaggio, preparazione e spedizione).

Gli svantaggi sono invece: bassa percentuale di guadagno (in genere inferiore al 25%) ed elevata concorrenza (che porta ad un ulteriore abbassamento dei prezzi per rimanere competitivi).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

TI OFFRIAMO UNA

CONSULENZA
DI 30 MINUTI

GRATUITA E SENZA IMPEGNO

per aiutarti a individuare la strategia per migliorare efficienza e produttività.