fbpx
Responsabile manutenzione: lavorare in un hotel di lusso
1 Febbraio 2019
0

Lavorare in un hotel è già di per sé un’impresa. Chiunque abbia mai lavorato all’interno di una struttura alberghiera si è reso conto che le cose da fare sono molte e il livello da tenere è sempre molto alto. E da qui la questione: se lavorare in un albergo normale è difficile, quanto lo può essere per un responsabile manutenzione lavorare in un hotel di lusso?

In effetti la risposta appare scontata. Per lavorare in un hotel di lusso tutto deve essere perfettamente funzionante e un responsabile manutenzione deve mantenere il controllo su tutti gli impianti di altissimo livello presenti nella struttura, senza mai far mancare niente ai clienti. Questi ultimi poi, dovranno avere la sensazione di potersi svagare liberamente, senza alcun problema, all’interno del proprio albergo di lusso. Quindi un’altra delle responsabilità del responsabile manutenzione è quella di essere discreto il più possibile. Vediamo più nel dettaglio quali sono i suoi impieghi.

 

Responsabile manutenzione: l’esperto sempre presente

Come già abbiamo detto, in un albergo è necessario avere sotto controllo tutto ciò che capita. Al primo posto tra le cose da controllare ci sono i numerosi impianti e sistemi che permettono alla struttura di funzionare alla perfezione. È il caso degli impianti termoelettrici, idrici, di condizionamento, di irrigazione ecc. Per riuscire a fare in modo che tutto funzioni a regola d’arte c’è bisogno di qualcuno che metta a disposizione il suo esperto occhio. Questa figura è il responsabile manutenzione.

Non ci sono dei corsi di formazione veri e propri per diventare responsabile manutenzione. La verità è che l’esperienza è il vero valore portante di questa figura. Infatti un buon responsabile manutenzione è una persona che ha acquisito molta esperienza in più di un ramo riguardante la manutenzione degli impianti edili che possono spaziare dagli impianti idraulici, termici, idrici, elettrici, meccanici, ecc.

Quello che poi, di fatto, accade è che il responsabile manutenzione ha una specializzazione in cui è più esperto, ma ha acquistato anni di esperienza nel campo, abbastanza da potersi occupare di altri impianti senza batter ciglio. Quindi lo scenario più probabile è che il responsabile manutenzione sia un tecnico specializzato in un’area, con un buon bagaglio di esperienza in tutti gli altri tipi di impianto.

Ciò che contraddistingue un responsabile manutenzione da un normale manutentore sta, oltre al fatto che il primo ha un bagaglio di esperienza maggiore rispetto a un comune manutentore specializzato, nel fatto che un manutentore agisce solo in due casi: in caso di manutenzione ordinaria, ogni anno in maniera cadenzata e in caso di manutenzione straordinaria in presenza di un guasto.

responsabile manutenzione

 

Manutenzione ordinaria: in cosa consiste e come si effettua.

Si sente spesso di parlare di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria. Ma non si sa con certezza di cosa si parli né in cosa consista. Un responsabile manutenzione deve essere sicuro di controllare ognuna delle cose che consistono nel procedimento di una manutenzione ordinaria e deve procedere con perizia e cognizione.

Alcune delle mansioni che sono richieste al responsabile manutenzione nel procedere con una manutenzione ordinaria sono: opere di riparazione, finiture, efficientamento dell’impiantistica, tinteggiatura pareti, verniciatura di porte e garage, rivestimenti interni ed esterni, scale retrattili, sostituzione persiane, riparazione ringhiere e parapetti, sostituzione grondaie e pluviali, impermeabilizzazioni di tetti e terrazze, sistemazioni comignoli ecc. Queste sono solo alcune delle mansioni che rientrano nella manutenzione ordinaria di un albergo.

Un responsabile manutenzione ha il compito primario di presidiare la struttura di cui è responsabile. Ciò significa che una parte integrante delle sue mansioni sarà quella di rimanere all’interno della struttura per accertarsi in ogni momento che ogni singolo impianto funzioni a regola d’arte, effettuando così quella che viene chiamata manutenzione preventiva.

La manutenzione preventiva è il check continuo, scadenzato a distanza di poco tempo, in genere una o due volte al giorno. Il responsabile manutenzione effettua le manutenzioni preventive con la funzione di essere sempre aggiornati sullo stato di funzionamento degli impianti. Di norma è un controllo più superficiale rispetto al check che si effettua durante la manutenzione ordinaria annualmente o semestralmente. 

 

Era interessante? Condividilo

Lascia un commento