Contabilizzatori di calore: cosa sono? La spiegazione in 5 semplici passi.
4 ottobre 2018
0

Valvole termostatiche e contabilizzatori di calore: i migliori amici del tuo termosifone.

Indipendentemente da che lo si voglia o no, dal 31 Dicembre 2016 è entrata in vigore la legge che stabilisce che tutti gli edifici dotati di impianti centralizzati devono tassativamente installare valvole termostatiche e contabilizzatori di calore. In molti ancora si stanno adeguando, ma coloro che hanno già provato per più di un anno la magia della contabilizzazione del calore si sono accorti del vantaggio enorme che questo sistema apporta in termini di risparmio economico (che spesso è ciò che interessa maggiormente agli utenti). Quello che è ancora più importante è l’efficienza energetica di questo sistema che porta ad avere il massimo comfort all’utenza rimanendo comunque un sistema green, approvato in termini ecologici.

In questo articolo si verrà a scoprire quali sono i prezzi di valvole termostatiche e contabilizzatori di calore. Inoltre capiremo come utilizzare al meglio questi nuovi sistemi e cosa succede se abbiniamo la potenza e l’innovazione delle caldaie a condensazione con la nuova tecnologia dei contabilizzatori di calore.

Contabilizzatori di calore e valvole termostatiche prezzo.

Il prezzo di mercato di valvole termostatiche e contabilizzatori di calore vengono, all’incirca, €50. La prima cosa che viene da pensare è che non è una spesa particolarmente alta. Subito dopo però ci si accorge che la spesa dovrà essere moltiplicata per tutti i termosifoni della propria abitazione. Ed è qui che chiunque si fa prendere dallo sconforto pensando “stavo bene anche senza questi cosi”. È probabilmente vero; il caldo c’era ugualmente. La differenza però sta in ciò che è vantaggioso nell’uso dei contabilizzatori di calore. Tra questi vantaggi troviamo in primo luogo la possibilità di regolare singolarmente ogni radiatore di casa propria. Questo significa che se avete una stanza che non utilizzate spesso potete abbassare l’apporto di calore a quel calorifero al minimo, riducendo così le spese. Questo non era possibile prima dell’uso delle testine termostatiche.

Il prezzo dei contabilizzatori di calore quindi deve essere calcolato in base al risparmio in bolletta che si avrà ogni mese. Si è arrivato a calcolare una riduzione di spesa del 30%.

Dopo anni di lavoro sul miglioramento dei sistemi di riscaldamento per valutare i valvole termostatiche prezzi, si è potuto risalire a una percentuale media che ogni condomino risparmia rispetto a quando era in voga l’uso delle caldaie tradizionali a singola utenza, senza l’utilizzo delle valvole termostatiche.

Controllando autonomamente il riscaldamento all’interno della propria abitazione permette di risparmiare dal 15% a oltre il 25%? La regione Lombardia nel 2011 ha introdotto l’obbligo di installare le testine termostatiche e i ripartitori di calore – la c.d. contabilizzazione di calore – in tutti i condomini con riscaldamento centralizzato.

La contabilizzazione di calore, abbinata a un sistema di valvole termostatiche prezzi, permette infatti di gestire in modo autonomo la temperatura del proprio appartamento e quindi di suddividere le spese sulla base degli effettivi singoli consumi.

Passare a un sistema di contabilizzazione di calore Milano non comporta nessun intervento strutturale. I nostri incaricati provvederanno a installare su ciascun calorifero una testina termostatica e un ripartitore di calore. La testina termostatica permetterà di impostare a proprio piacimento la temperatura ambiente, mentre il ripartitore di calore misurerà il calore emesso dal calorifero.

contabilizzatori di calore

Contabilizzatori di calore trucchi. Come sfruttare al massimo la propria caldaia a condensazione.

Non ci sono dei veri e propri trucchi magici ma piuttosto ci sono alcune accortezze che però, se seguite, vi faranno effettivamente risparmiare parecchi soldi. Il concetto è che i contabilizzatori di calore calcolano il consumo che ognuno dei vostri radiatori ha. Tutto questo avviene attraverso anche la comunicazione che avviene tra valvole termostatiche e contabilizzatori di calore. Più la valvola è impostata su un numero alto e più il radiatore consumerà e quindi la spesa sarà maggiore. Come fare quindi per mantenere basse le spese?

La prima cosa da fare è aggiustare le testine termostatiche in modo da avere la temperatura giusta in ogni ambiente. In cucina fa più caldo che in camera da letto e in generale il calore sale verso l’alto quindi i piani alti sono più caldi di quelli in basso. Aggiustare le testine termostatiche permetterà ai contabilizzatori di calore di calcolare un consumo molto minore.

Altra accortezza sta nel non spegnere mai i caloriferi. Anche se si esce di casa per alcuni giorni è bene lasciare le valvole termostatiche al minimo. Si potrebbe pensare che è uno spreco perché nessuno usufruisce di quel calore. In realtà la vostra casa ha bisogno di rimanere calda anche se voi non ci siete. Questo perché riscaldare una casa totalmente fredda richiede molta più energia e quindi la spesa, alla fine dell’anno, sarà nettamente maggiore se spegnete completamente i caloriferi rispetto a tenerli accesi al minimo.  

I contabilizzatori di calore calcolano la spesa in base al consumo di ogni calorifero, ma non si preoccupano di quale sia la temperatura esterna. Quindi se ci sono delle dispersioni di calore dovute a spiragli in porte e finestre, voi sentirete più freddo e alzerete il livello dei caloriferi. Questo potrebbe farvi spendere di più. Isolare termicamente casa propria vi darà la garanzia di un grande risparmio.

contabilizzatori di calore

Costo installazione caldaia: quanto si risparmia grazie ai contabilizzatori di calore?

Il costo di installazione di una caldaia dipende da molti fattori, quali la marca della caldaia, la sua potenza, il rifacimento o la modifica dell’impianto di tubature, l’installazione e la progettazione dell’impianto, l’utilizzo della tecnologia. Proprio su quest’ultimo punto ci sono dei grandi vantaggi installando valvole termostatiche e contabilizzatori di calore, ma ancor di più installando una caldaia a condensazione al posto di una tradizionale.

Una caldaia a condensazione è una caldaia ad acqua calda nella quale si ha la condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico. In questo modo si ha il recupero del calore latente di condensazione e di conseguenza maggiore efficienza energetica rispetto ad una caldaia tradizionale. Questa è la definizione che Wikipedia da per introdurre la spiegazione di cos’è una caldaia a condensazione.

La prima caldaia a condensazione a gas (Ignis) risale al 1961. Ora le caldaie a condensazione sono delle più varie e disparate marche, tra tutte si annoverano le migliori marche come Daikin e Viessmann.

In primo luogo bisogna capire che non si può parlare di valvole termostatiche prezzi, senza che si parli anche di contabilizzatori di calore. Questi due strumenti infatti vanno in contro a molti, diversi tipi di esigenze. I benefici infatti si possono dividere in due macro gruppi: quelli annoverabili come personali ed economici e quelli invece ambientali ed ecologici.

Era interessante? Condividilo

Contattaci Ora