Contabilizzazione: imparando a contare si può anche risparmiare
12 settembre 2018
0

La contabilizzazione del calore è il passo finale di un processo volto al risparmio in termini economici ed ecologici. Di cosa si tratta

Le nuove tecnologie si stanno espandendo e sviluppando in ogni angolo applicativo di ogni settore esistente. Tra questi c’è ovviamente anche il riscaldamento, dato che è considerabile come volto al benessere dell’uomo. Di cosa si parla quando si parla di contabilizzazione?
È un concetto molto semplice. Sono in molti quelli che hanno dovuto provare a dividersi le spese condominiali e con il sistema di riscaldamento centralizzato è difficile capire chi ha consumato e quanto ha consumato. Questo fino all’arrivo della contabilizzazione e delle valvole termostatiche.
La svolta infatti non è stata semplicemente quella di poter regolare a proprio piacimento la temperatura in ogni singola stanza della propria abitazione, si può regolare addirittura ognuno dei radiatori presenti in ogni casa, così da ottenere l’esatta temperatura desiderata. Ma questo non è solo un vezzo della tecnologia. La bellezza della contabilizzazione è che si paga solamente ciò che si usa. Non ci sarà mai qualcuno che paga più del dovuto.

Caldaie a condensazione condominiali: il beneficio di un sistema condominiale e il risparmio di una caldaia a condensazione

Anche per quanto riguarda le caldaie a singola utenza, il sistema migliore esistente al momento è quello delle caldaie a condensazione. Nel caso in cui però non ci sia la possibilità di avere una singola caldaia per ogni appartamento, il riscaldamento centralizzato è comunque possibile anche con l’utilizzo di una caldaia a condensazione. Le differenze che intercorrono tra una normale caldaia a condensazione a singola utenza e una condominiale possono essere riassunte in una parola: contabilizzazione.
Infatti è quella la più evidente differenza tra una singola utenza e un riscaldamento centralizzato che ha come “motore” un sistema a condensazione. Vediamo nello specifico da cosa è composto.

Le caldaie a condensazione hanno 3 principali organi che permettono al sistema di funzionare per come è stato ideato: la caldaia centrale, le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore.

Le caldaie condominiali sono situate in una posizione tale da poter servire facilmente tutte le unità abitative di un condominio. Il sistema è esattamente il medesimo di quello che veniva utilizzato prima. La differenza sta in quello che avviene nelle abitazioni dopo che viene utilizzato il riscaldamento. Infatti ognuno può avere la propria parte di caldaie condominiali, grazie all’utilizzo di valvole termostatiche. Queste valvole a forma di manovella permettono la suddivisione del calore non solo per ogni abitazione, ma per ognuno dei caloriferi presenti nell’unità abitativa.

La contabilizzazione del calore è un sistema che permette ai condomini una più razionale divisione delle spese legate all’uso del riscaldamento. Grazie alla contabilizzazione del calore sarà possibile rilevare i consumi individuali di ciascun abitante così da consentire ai condomini di pagare ciò che realmente hanno consumato.
Il riscaldamento centralizzato contabilizzato e le caldaie condominiali diventano obbligatorie, in tutta Italia, con il decreto UE che mira all’efficienza energetica. Il sistema di “contacalorie” o “conta-calore” obbligatorio, introduce nei condomini italiani un buon meccanismo di termoregolazione grazie al quale gli abitanti possono settare la temperature desiderata nel proprio appartamento.

contabilizzazione

Caldaie condominiali prezzi: come calcolare la spesa totale

Date le ultime normative in materia di caldaie condominiali prezzi, la legge italiana e europea afferma che è impossibile posare sistemi che presentano un valore diverso di efficienza media stagionale dell’86%. Questo rende l’installazione caldaia a condensazione, l’unica installazione possibile, a parte chiaramente i sistemi diversi da quelli a gas, come il sistema a pompa di calore. I caldaie condominiali prezzi si aggirano intorno ai costi di una caldaia tradizionale, con l’enorme differenza che l’ammortizzazione avviene nel giro di poco tempo e la spesa annua è notevolmente inferiore rispetto a un sistema tradizionale.
Per comprendere i caldaie condominiali prezzi, bisogna analizzare con completezza e comprendere cosa significa riscaldare un ambiente, capire la meccanica di funzionamento di una caldaia a condensazione, questo perché il prezzo caldaia a condensazione non solo è strettamente correlato al suo funzionamento e alla sua innovativa tecnologia, ma anche perché grazie a questo nuovo sistema il consumo è nettamente inferiore in bolletta e questo influisce sulla scelta e determina i caldaie condominiali prezzi.
Le nuove tecnologie avanzano e si rinnovano in continuazione. Le ultime frontiere del riscaldamento annoverano tra i loro prodotti di punta le caldaie a condensazione. La loro peculiarità è infatti quella di riuscire a non espellere completamente i fumi di scarico, accumulando calore che poi verrà utilizzato per riscaldare l’acqua diretta all’impianto, riducendo così drasticamente il consumo di energia e diventando una soluzione ecologica ed economica. Questo tipo di sistema è catalogato tra i green system in quanto ha la capacità di consumare fino al 30% in meno rispetto a una caldaia tradizionale. Non c’è da spiegare che anche le spese calano drasticamente influendo così sui caldaie condominiali prezzi.
L’installazione caldaia a condensazione non ha quasi nulla di diverso dalle tradizionali caldaie. Chiaramente essendo un sistema che utilizza la fisica dei gas e dei liquidi che vengono utilizzati all’interno della caldaia, c’è bisogno di isolare termicamente sia la caldaia che l’abitazione. Per ottenere il massimo del rendimento la coibentazione dei tubi della caldaia deve essere curata con minuzia.
Caldaie condominiali prezzi però non significa solo prezzo in termini di denaro, ma anche a livello ambientale. Oltre al risparmio economico, vediamo alcuni dei vantaggi che l’installazione caldaia a condensazione apporta un’ottima efficienza energetica, fino al 98%; basse emissioni di sostanze inquinanti grazie alla tecnologia a condensazione; i consumi scendono di circa il 30% rispetto ad una caldaia tradizionale; bassi costi di investimento; ampliamento flessibile, cioè con i collettori solari, le pompe di calore, bollitori e sistemi di controllo.
Cosa fare se si vuole procedere con l’installazione caldaia a condensazione? Come capire se è la scelta giusta e tutti i vantaggi che conseguono da questa scelta? Quali sono i caldaie condominiali prezzi? Per valutare l’acquisto di un tipo di caldaia a condensazione, bisogna comprendere quali sono tutti i vantaggi implicati in questo nuovo sistema, molto diverso dai tradizionali sistemi.
Nell’aspetto sono pressoché identiche. Hanno all’incirca le stesse dimensioni, sono simili per conformazione e anche per impianto di tubazioni e cavi collegati ad essa. Ma le differenze che portano a scegliere l’installazione caldaia a condensazione rispetto a una standard, sono celate all’interno della macchina e hanno una natura semplice, che sfrutta i processi naturali dei gas e che ci permette di risparmiare e di salvaguardare l’ambiente.

Era interessante? Condividilo

Contattaci Ora