Senza categoria
Nuovo attestato di prestazione energetica
28 aprile 2015
0

147-Il-DL632013-le-novit-introdotte_bigLa data concordata è il primo Luglio del 2015, data in cui nuovi standard minimi si applicheranno al calcolo della classe che verrà riportato all’interno del nuovo attestato di prestazione energetica, fondamentale per la vendita e la locazione di immobili. Per introdurre il concetto di edificio di riferimento è stato stilato il Decreto Requisiti Minimi, in modo da rendere omogenea la valutazione in tutto il territorio.
Nella pratica del nuovo attestato di prestazione energetica (APE) è previsto un SIAPE, inteso come un Sistema Informativo unico in tutto il paese, all’interno del quale sono contenuti tutti i dati riguardanti la prestazione energetica. Le Regioni che hanno già provveduto a recepire la direttiva 2010/31/Ue dovranno adeguare entro due anni gli strumenti regionali di attestazione della prestazione energetica.
Presentiamo ora le principali novità del nuovo attestato di prestazione energetica:
Le classi energetiche saranno 10: nel vecchio sistema le 7 lettere da A a G indicavano il livello di efficienza e sostenibilità dell’edificio, nel nuovo le classi saranno A4, la migliore, A3, A2, A, B, C, D, E, F, G, la peggiore.
L’attestato sarà semplificato e identico su tutto il territorio nazionale, con una metodologia di calcolo omogenea
La prestazione energetica verrà espressa con due dati: l’energia primaria totale, come nel vecchio tipo e l’energia primaria non rinnovabile.
L’indice di prestazione energetica globale determinerà la classe dell’edificio, espressa in energia primaria non rinnovabile.
Il nuovo attestato di prestazione energetica indicherà le emissioni di anidride carbonica e l’energia esportata, oltre ai consumi per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo.
Gli interventi per il miglioramento della prestazione dell’edificio si divideranno in due categorie: le ristrutturazioni generiche e gli interventi specifici per la riqualificazione energetica dell’involucro.
Il nuovo APE conterrà uno schema di annuncio che riporta gli indici di prestazione energetica parziale, per uniformare tutte le informazioni che interessano l’acquirente al momento della scelta dell’abitazione più green da acquistare. Per rendere immediata l’individuazione della convenienza dell’investimento delle emoticon, simboli che esprimono approvazione o critica, saranno associate alla lettera che esprime la classe dell’edificio.
Per quanto riguarda l’estrapolazione di tutti i dati, il calcolo dovrà essere suddiviso in due operazioni distinte; Inizialmente avverrà il calcolo delle prestazioni dell’edificio in questione. Dopodiché è previsto un secondo calcolo sulle prestazioni dell’edificio realmente costruito, con impianti e componenti. Il confronto dei due calcoli servirà a stabilire la classe energetica dell’edificio.

Era interessante? Condividilo